SERVICES

Trasporti e commercio trainano i bilanci delle srl italiane / DOWNLOAD

Genova - Le società a responsabilità limitata sono in salute: in Italia crescono gli addetti (+4,3%), il fatturato (+6,9%) e il valore aggiunto (+6,5%).

Genova - Le società a responsabilità limitata sono in salute: in Italia crescono gli addetti (+4,3%), il fatturato (+6,9%) e il valore aggiunto (+6,5%). E il settore che maggiormente traina la crescita è quello dei trasporti (+8,3%) che, unitamente a quello del commercio (+8,1%), continua a fornire performance migliori della media del mercato. A sostenerlo è il rapporto del Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti relativo al triennio 2015/2017. Lo studio, che ha passato al setaccio numeri e statistiche di 620.155 aziende italiane proponendo un’elaborazione dei principali indicatori economici per provincia, ha confermato il trend emerso nell’autunno scorso (erano 413 mila le srl monitorate a fine ottobre 2018). Un dato, quello che emerge dal rapporto, che giustifica la presenza in grande numero di imprese italiane alla fiera biennale della logistica, in programma dal 4 al 7 giugno a Monaco di Baviera. Nel dettaglio, la quota di srl che chiudono il bilancio in utile passa dal 69,1% del 2016 al 70,3% del 2017 (+1,2 punti percentuali), un po’ meno rispetto a quanto rilevato ad ottobre 2018 (+72,8%).

Scarica il Rapporto

Il Roe, ovvero l’indice di redditività del capitale proprio, sale dall’8,5% del 2016 al 10,1% del 2017 (+1,6 punti percentuali), in linea con quanto rilevato ad ottobre 2018, mentre il Roi, ovvero l’indice di redditività del capitale investito, passa dal 9,1% del 2016 al 12% del 2017 (+2,9 punti percentuali), manifestando una tendenza migliore rispetto a quella rilevata in autunno.
Soprattutto in relazione al valore aggiunto, sono le medie e grandi imprese a trainare la crescita (+5,9% e +9,9% rispettivamente l’incremento nel 2017), mentre le piccole crescono di meno (+3,1%) e le micro sono in calo (-0,9%). Una dinamica simile si riscontra per ciò che concerne le variazioni di fatturato, valore della produzione e numero di addetti. Dall’analisi geografica emerge una crescita particolarmente sostenuta degli addetti in Molise (+8,4%) ed Emilia-Romagna (+6,3%), con particolare attenzione alla provincia di Modena (+10,8%) Per quanto riguarda il fatturato, invece, è il Nord-Est a far registrare i migliori risultati: in particolare, il Friuli Venezia Giulia (+9,1%), l’Emilia Romagna (+9%) e il Trentino Alto Adige (+8,6%) presentano tassi di crescita più significativi. Infine, in termini di valore aggiunto, le dinamiche più elevate si registrano in Trentino (+9,4%) Emilia Romagna (8,4%), Lazio (8,4%), Umbria (+8,4%), Veneto (+7,2%) e Lombardia (+7%). Al sud le regioni più dinamiche sono l’Abruzzo (+6,4%)e la Campania (+6,1%). Per quanto riguarda la Liguria, gli addetti delle srl sono aumentati dell’1,8% (76.916) contro una media nazionale del 4,3%, mentre i ricavi sono cresciuti del 3,5% (16.649.473 euro) contro una media del 6,9%.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››