SERVICES

È morto Jacques Saadé, inventò la Cma Cgm

Marsiglia - È morto ieri Jaques Saadé, fondatore e presidente del gruppo Cma Cgm. Si è spento all’età di 81 anni. L’annuncio arriva dalla stessa compagnia di navigazione francese, il terzo vettore container più grande al mondo

Marsiglia - È morto ieri Jacques Saadé, fondatore e presidente del gruppo Cma Cgm. Si è spento all’età di 81 anni. L’annuncio arriva dalla stessa compagnia di navigazione francese, il terzo vettore container più grande al mondo. Dopo aver lasciato il Libano per proteggere la sua famiglia dalla guerra civile, Saadé ha fondato la Compagnie Maritime d’Affretement (Cma) circa 40 anni fa, il 13 settembre del 1978, anticipando i maggiori sviluppi nel traffico mondiale, convinto che il container avrebbe avuto un ruolo determinante nel mondo dei trasporti marittimi.

Saadé ha iniziato la sua attività con quattro impiegati, un’unica nave e un singolo servizio marittimo tra il porto di Marsiglia e quello di Beirut: da allora la sua storia imprenditoriale ebbe un enorme sviluppo.

Nel 1983 riuscì a mandare le sue prime navi oltre il Mar Mediterraneo, attraverso il Canale di Suez: tre anni dopo il primo collegamento tra il Nord Europa e l’Asia, nel 1992 il primo ufficio della Cma a Shanghai, persuaso dall’idea che la Cina sarebbe diventata la fabbrica del mondo.

Attraverso una serie di acquisizioni, l’imprenditore seppe rafforzare il suo gruppo in diversi mercati strategici: la Cgm nel 1986, la Anl nel 1998 e la Delmas nel 2005: è dall’anno successivo che Cma Cgm è diventata la terza compagnia al mondo nel trasporto dei container, e sempre nel 2006 fece costruire la torre-quartier generale a Marisiglia, diventata un simbolo per la città che lo ha accolto. Ha lasciato al figlio Rodolphe, lo scorso anno, la guida del gruppo.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››