SERVICES

Da Urumqi 2.200 treni diretti in Europa dal 2016

Urumqi - Secondo i dati del governo locale, da inizio di quest’anno dalla città sono partiti 353 treni merci.

Urumqi - Dal 2016 da Urumqi, capoluogo della regione autonoma Uygur dello Xinjiang, sono partiti 2.200 treni diretti in Europa. Secondo i dati del governo locale, da inizio di quest’anno dalla città sono partiti 353 treni merci. «Su alcune tratte, la ferrovia riesce a dimezzare il tempo di trasporto, tagliando oltre il 30% dei costi logistici», spiega Liu Zhenjun, vice manager di una compagnia di trasporto merci a Urumqi.
Urumqi riesce a offrire un servizio unico che integra il passaggio per l’ufficio doganale, l’ispezione e la quarantena, il trasporto ferroviario e la logistica in modo da tagliare i costi e i tempi necessari per il trasporto. La città è riuscita così a sfruttare gli scambi sempre più intensi tra Cina ed Europa. Finora, dal crocevia di Urumqi partono 21 linee ferroviarie che collegano 26 città in 19 Paesi europei ed asiatici. Dalla città nel 2016 partiva un solo viaggio a settimana. Oggi sono tre al giorno, che trasportano oltre 200 varietà di prodotti, tra cui beni quotidiani, vestiario, macchinari, tubature e materiali edili, ma anche accessori elettronici.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››