SERVICES

Toninelli: «Il mio ministero falcidiato, ma andiamo avanti»

Genova - «Grazie a Rixi per il lavoro svolto. Il Contratto di governo, ancora una volta, si dimostra lo strumento migliore per garantire il cambiamento».

Genova - «Grazie a Rixi per il lavoro svolto. Il Contratto di governo, ancora una volta, si dimostra lo strumento migliore per garantire il cambiamento. Malgrado il mio ministero sia stato falcidiato, andiamo avanti a sbloccare opere e procedure per usare al meglio i soldi dei cittadini». Lo scrive su Twitter il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

«Ringrazio Edoardo Rixi, su cui metto la mano sul fuoco, che ha avuto la sensibilità di dimettersi. Ovviamente non nomino un mezzo sottosegretario in più». Lo ha detto Matteo Salvini incontrando la stampa in Senato. «È comprensibile se una certa soddisfazione arrivi dalle opposizioni che arrivi da qualche alleato di governo è molto più particolare come situazione», ha aggiunto.

*** Il processo ***

Col viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi, sono stati condannati altri 18 tra attuali e ex consiglieri regionali della Liguria nell’ambito del processo “Spese pazze”. Per quasi tutti le condanne sono state superiori a quelle chieste dal pm. In tutto sono stati inflitti 51 anni di reclusione, otto misure di interdizione perpetua dai pubblici uffici. In 11 casi l’interdizione dai pubblici uffici è uguale alla durata della pena. Sono state disposte confische per tutti i condannati. Tre degli imputati sono stati assolti, come aveva chiesto la stessa accusa. Tra i condannati illustri ci sono due attuali sindaci: quello di Alassio, Marco Melgrati (FI), a una pena di 2 anni 11 mesi e 15 giorni, e Franco Rocca (FI), attuale sindaco di Zoagli, a 2 anni e 1 mese. Matteo Rosso, attuale capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, è stato condannato a 3 anni, 2 mesi e 15 giorni.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››