SERVICES

Droni e nuove regole Ue, l’aeroporto di Grottaglie centro sperimentale

Roma - Entrerà in vigore la prossima estate il nuovo regolamento della Commissione Europea relativo a “Sistemi aeromobili senza equipaggio ed operatori terzi di sistemi aeromobili senza equipaggio”.

Roma - Entrerà in vigore la prossima estate il nuovo regolamento della Commissione Europea relativo a “Sistemi aeromobili senza equipaggio ed operatori terzi di sistemi aeromobili senza equipaggio”, ovvero droni, e l’aeroporto di Grottaglie (Taranto) si conferma infrastruttura tecnico-logistica per la sperimentazione dei voli. Lo annuncia il Dta, il Distretto tecnologico aerospaziale della Puglia, col suo presidente Giuseppe Acierno, che martedì 14 terrà un seminario di approfondimento nella propria sede nella Cittadella della Ricerca a Brindisi. Il nuovo regolamento europeo sarà applicabile a partire da un anno dall’entrata in vigore per poi essere seguito da un periodo di transizione che consentirà a tutti gli Stati membri di adeguarsi. Per favorire il percorso di avvicinamento alla data di entrata in vigore, Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) ha deciso di istituire un periodo transitorio per favorire tutti gli operatori interessati a realizzare un percorso di avvicinamento, annuncia ancora il Distretto. E così Dta ed Enac, nel quadro della reciproca collaborazione a supporto dello sviluppo di soluzioni tecnologiche, regolamenti, procedure, linee guida e standard per le operazioni degli Uas (unmannedaircraft system)e per la sperimentazione di servizi unmannedaerialvehiclestraffic management (Utm), hanno organizzato un seminario che si terrà il 14 maggio dalle 10 alle 14 negli uffici Dta nella Cittadella della Ricerca di Brindisi.

Il seminario sarà tenuto da Sebastiano Veccia, responsabile Direzione Regolazione Personale e Operazioni di Volo; Carmela Tripaldi, responsabile Direzione Regolazione Navigabilità, e Fabrizio D’Urso, responsabile Funzione Organizzativa Coordinamento Omologazioni, tutti dell’Enac. L’incontro prevede anche una presentazione dei progetti di ricerca attivati dal Dta e da partner esterni relativi allo sviluppo di sistemi e soluzioni nel campo dei sistemi senza pilota a bordo, che per gli aspetti operativi dovranno fare riferimento al nuovo regolamento, e del piano di sviluppo del «Grottaglie Test Bed» quale infrastruttura logistico-tecnologica per l’effettuazione di sperimentazioni con sistemi senza pilota a bordo.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››