SERVICES

Boccia: «Le infrastrutture sono la base del sostegno all’economia»

Gernova - «Se la priorità del Paese è il lavoro e l’occupazione, sostenere e non subire il rallentamento dell’economia globale, il resto è una conseguenza».

Gernova - «Se la priorità del Paese è il lavoro e l’occupazione, sostenere e non subire il rallentamento dell’economia globale, il resto è una conseguenza: è evidente che il lavoro passa attraverso i cantieri e le infrastrutture che non aumentano il debito pubblico». Lo sottolinea il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia stamani a Genova al convegno “Sostenibilità del sistema infrastrutturale”. «Il nostro Paese deve ridare centralità al lavoro e all’occupazione, termini ignorati da troppo tempo, - denuncia - se decidessimo che la grande priorità del Paese è l’occupazione, uno studio della Bocconi dice che se si attivassero tutti i cantieri oggetto della Tav, solo quelli comporterebbero 50 mila posti di lavoro. La stessa Associazione nazionale costruttori - ha concluso - individua in oltre 26 miliardi le risorse già stanziate per opere di lavoro oltre i cento milioni di euro, che creerebbero centinaia di migliaia di posti di lavoro».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››