SERVICES

Fruit Logistica, l’Italia chiede più infrastrutture e migliori tecnologie

Berlino - Lo ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti in occasione dell’inaugurazione di Fruit Logistica.

Berlino - «Frutta e ortaggi freschi e trasformati “made in Italy” hanno un valore di produzione che supera i 12 miliardi, rappresentando un quarto del totale della produzione agricola nazionale». Lo ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti in occasione dell’inaugurazione di Fruit Logistica, fiera internazionale dedicata all’ortofrutticoltura, che si tiene a Berlino dal 6 all’8 febbraio. Il presidente ha aggiunto inoltre che il «nostro obiettivo è di promuovere queste eccellenze per creare ulteriori opportunità per le nostre imprese». «Siamo orgogliosi - ha poi rimarcato Giansanti - della presenza di una classe imprenditoriale agricola così capace. Abbiamo però il dovere - ha incalzato- di crescere ancora sul mercato tedesco e su quelli internazionali. Occorre perciò investire nella modernizzazione delle infrastrutture e nella diffusione delle più avanzate tecnologie per rendere le imprese agricole sempre più competitive, aumentare la produttività e ridurre i costi di produzione, con l’obiettivo di contribuire ad una sempre maggiore sostenibilità ambientale e sociale e per garantire la qualità e la tracciabilità dei prodotti». Confagricoltura ha ricordato infine in una nota che l’ortofrutta è la prima voce dell’export agroalimentare italiano e la Germania è il principale mercato europeo di sbocco per i nostri prodotti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››