SERVICES

Via libera all’alta velocità tra Praga e Dresda

Genova - La decisione è stata raggiunta nelle ultime settimane, dopo una lunga serie di confronti tra il ministro dei trasporti ceco Dan Ťok e la sua controparte tedesca, il responsabile dei trasporti per il Land di Sassonia, Martin Dulige.

Genova - Praga e Dresda saranno sempre più vicine, anche commercialmente. Il ministero dei Trasporti della Repubblica Ceca ha recentemente annunciato che la Deutsche Bahn progetterà il “Krušné Hory Tunnel” (il “Tunnel dei Monti Metalliferi”), un elemento chiave e strategico per la definizione dell’ambizioso programma - del valore di 5 miliardi di euro - relativo al completamento di una linea ad alta velocità – ovvero capace di superare i 300 chilometri orari - tra la capitale della Repubblica Ceca e Dresda. La decisione è stata raggiunta nelle ultime settimane, dopo una lunga serie di confronti tra il ministro dei trasporti ceco Dan Ťok e la sua controparte tedesca, il responsabile dei trasporti per il Land di Sassonia, Martin Dulige.

«Ci siamo accordati sulla realizzazione di un tunnel che attraversa il confine, che sarà progettato e gestito coerentemente con la normativa tedesca e che sarà regolamentato tramite la realizzazione un accordo tra i due stati – spiega Dan Ťok – A questo fine verrà costituito un team composto da esperti appartenenti alla Deutsche Bahn Netz, così come da esponenti della Szdc (Railway Infrastructure Administration), la società ceca che gestisce la rete ferroviaria. Entro la fine del 2018 il Railway Administrator preparerà un accordo congiunto per gestire i futuri sviluppi della sezione cross-border – ovvero che attraversa i due stati – e allo stesso tempo quantificherà le risorse indispensabili per sostenere il biennio successivo». Oggetto della discussione che ha coinvolto i due ministri sono stati naturalmente anche gli interventi di preparazione, necessaria su entrambi i versanti, incluso un aggiornamento relativo alla questione dei fondi.

Al momento, inoltre, è in corso uno studio che si prefigge di analizzare i dettagli tecnici e la fattibilità economica del progetto, con particolare focus alla seconda metà del 2019. Inoltre il manager della Szdc e il ministro dei trasporti sassone stanno collaborando ad un ulteriore studio che riguarda specifici aspetti geologici da considerare per la realizzazione del tunnel. Secondo quanto riportato dal ministro dei trasporti ceco, si è registrato un aumento significativo della merce movimentata su rotaia tra la Repubblica Ceca e la Germania. Proprio per questo motivo la linea ad alta velocità è ritenuta un progetto prioritario per diminuire i tempi di trasporto. La costruzione di una nuova linea tra Praga e Dresda potrebbe avere inizio nel 2030. Il collegamento ad alta velocità tra le due città fa parte degli obiettivi strategici congiunti tra Repubblica Ceca e Germania. La Repubblica Ceca è impegnata in numerosi progetti che riguardano lo sviluppo dell’alta velocità nel paese. La costruzione di alcune tratte potrebbe cominciare già nel 2023, al fine di decongestionare le linee esistenti, soprattutto nei pressi delle città più importanti. La prima potrebbe essere costruita tra Přerov e Ostrava, per poi venire ulteriormente integrata da collegamenti con Praga e Brno.
Si pensa poi ad una linea per raggiungere Vienna attraverso l’alta velocità. Tuttavia devono essere ancora avviati i processi di autorizzazione dell’opera, per i quali si prevedono tempi piuttosto lunghi.

L’Europa è il continente che dispone del numero maggiore di linee ad alta velocità. Seguono Asia e America del Nord. Tuttavia la nazione che, a livello mondiale, detiene il record di estensione chilometrica delle linee è la Cina, seguita con distacco dalla Spagna e dal Giappone. Gli altri paesi europei attualmente interessati da questo tipo di linee sono Francia, Germania, Italia, Turchia, Belgio, Svizzera, Paesi Bassi, Regno Unito e Austria.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››