SERVICES

Porto di Livorno, Rossi al governo: «Finanziate la ferrovia»

Livorno - Lo ha affermato il presidente Enrico Rossi nell’incontro con tecnici e rappresentanti di Ferrovie, della Capitaneria di porto e dell’Autorità portuale.

Livorno - La Regione Toscana ha anticipato 2,5 milioni di euro per permettere la realizzazione del cosiddetto scavalco ferroviario del porto di Livorno, e chiede al ministero delle Infrastrutture di destinare somma analoga al finanziamento della progettazione del collegamento tra l’Interporto e la linea Pisa-Vada-Collesalvetti. Lo ha affermato il presidente Enrico Rossi nell’incontro con tecnici e rappresentanti di Ferrovie, della Capitaneria di porto e dell’Autorità portuale, oltre alle autorità locali.
Rossi, si legge in una nota, chiederà a Rete Ferroviaria di convocare in tempi rapidi una riunione per scegliere il tracciato migliore e stilare un nuovo cronoprogramma, con l’obiettivo di avviare i lavori a giugno. Il governatore ha poi espresso una valutazione positiva sull’ingresso dei privati nella Porto 2000, e ha dichiarato che la Regione favorirà inoltre la realizzazione della banchina per Grandi Mulini attraverso la messa a disposizione dell’Autorità portuale, se necessario, di un responsabile unico del procedimento. Per la Darsena Europa, si legge ancora, è stato fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori e sulla realizzazione della diga foranea, questioni che saranno oggetto di ulteriori verifiche.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››