SERVICES

Trieste, Napp interdetto per un anno

Trieste - È stata eseguita stamani la misura interdittiva a carico del liquidatore della società “Giuliana Bunkeraggi” e a.d. della Trieste terminal Passeggeri, Franco Napp.

Trieste - È stata eseguita stamani la misura interdittiva a carico del liquidatore della società “Giuliana Bunkeraggi” e a.d. della Trieste terminal Passeggeri, Franco Napp. Per un anno non potrà più esercitare tali funzioni. La misura è stata decisa dal Gip Laura Barresi nell’ambito dell’inchiesta sul dissesto economico della DCT.

I pm Lucia Baldovin e Matteo Tripani avevano chiesto gli arresti domiciliari. Il Gip ha anche disposto il carcere per i proprietari subentranti della DCT, i campani Giuseppe Della Rocca, Renato Smimmo e Pasquale Formicola. Misura non eseguita perché i tre sono già in carcere per riciclaggio in un procedimento connesso, come riporta una nota della Procura. Napp non avrebbe pagato accise allo Stato, come indicato dal Gico della Gdf, causando il dissesto della società, aggravato dai tre ai quali aveva ceduto la società nel giugno 2017 per 4,5 milioni di euro. Tutti e quattro sono anche accusati di bancarotta preferenziale in merito al pagamento di una ingente cifra a uno studio tributario.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››