SERVICES

Napoli e Salerno sopra il milione di teu

Napoli - In questo inizio del 2019 il presidente dell’Autorità di sistema portuale di Napoli-Salerno, Pietro Spirito, ha voluto condividere con sette associazioni - tutte mosse dallo stesso obiettivo - il brindisi augurale dando un segnale forte della condivisione tra porto e città

Napoli - In questo inizio del 2019 il presidente dell’Autorità di sistema portuale di Napoli-Salerno, Pietro Spirito, ha voluto condividere con sette associazioni - tutte mosse dallo stesso obiettivo - il brindisi augurale dando un segnale forte della condivisione tra porto e città sulle opportunità offerte dal Molo San Vincenzo in cui sono stati recentemente effettuati lavori a cura dell’Autorità portuale finalizzati alla riparazione e sistemazione delle fognature, alla pavimentazione, alla messa in sicurezza, alla recinzione nonché alla realizzazione dell”imbarcadero metallico per consentire lo sbarco in prossimità della statua di San Gennaro.

Pensiamo al futuro del Molo San Vincenzo, ma nel frattempo ci traccia un bilancio delle cose positive realizzate nel 2018?
«I traffici marittimi della Campania sono cresciuti in maniera robusta nel 2018: i passeggeri delle crociere hanno raggiunto il 15%, con i container aumentati del 5% supereremo per la prima volta nella storia , il milione di teu tra Napoli e Salerno. Entro la primavera si completeranno le operazioni di dragaggio nel porto di Napoli mentre è stata indetta la gara per l’escavo a Salerno i cui lavori avranno inizio il prossimo novembre. I nostri porti sono più competitivi rispetto all’anno appena trascorso».

Ha qualche rammarico per quel che non è riuscito a raggiungere?
«Non ho mai rammarichi per quel che mi riguarda. Mi impegno al massimo e si arriva dove si può».

Su quali obiettivi punta per il 2019?
«Nell’anno appena iniziato dovremo fare ancora molto nel volume dei traffici e siamo sulla buona strada. Dovranno partire i lavori per la nuova stazione marittima al Beverello, si dovrà completare la ristrutturazione dell’ Immacolatella Vecchia . Ospiteremo le Universiadi nel porto di Napoli e dovremo fare bene. Saranno portate avanti le progettazioni per l’allungamento dei molti per i container e i crocieristi. Partirà operativamente la zona economica speciale per la quale ci auguriamo arrivino al più presto le decisioni del governo per la semplificazione amministrativa e della Regione per la riduzione dell’Irap e per l’incentivazione dell’intermodalità ferroviaria. Ce la metteremo tutta per attirare ed attivare investimenti manifatturieri in Campania».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››