SERVICES

Traffico di cocaina nel porto di Genova, maxi pene per i trafficanti

Genova - Maxi pene per due narcotrafficanti arrestati un anno fa a Genova nell’ambito di una indagine della guardia di finanza e della Direzione distrettuale antimafia.

Genova - Maxi pene per due narcotrafficanti arrestati un anno fa a Genova nell’ambito di una indagine della guardia di finanza e della Direzione distrettuale antimafia. Il giudice per l’udienza preliminare Nadia Magrini ha condannato a 12 anni e dieci mesi Giuseppe Bellocco, figlio di Gregorio Bellocco dell’omonima ‘ndrina di Rosarno (Reggio Calabria) e a 11 anni e dieci mesi Gabriele Puleo, accusati di avere organizzato un traffico di 150 chili di cocaina dal Sudamerica verso Genova. Un terzo complice, Igor Cerasa, era già stato condannato a sette anni in appello.

I tre erano stati arrestati un anno fa in un garage di Sturla. Il pm Federico Manotti aveva scoperto che gli esponenti della `ndrangheta potevano contare su alcune persone che lavoravano nel porto di Genova le quali indicavano ai trafficanti i container carichi di droga e li aiutavano a trasportarla fuori dallo scalo. Il filone di inchiesta che riguarda i marittimi non è stato ancora chiuso. Quando i finanzieri arrivarono nel garage dove era nascosta la coca, Cerasa cercò di investirli con un’auto.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››