SERVICES

Bilog, a ottobre torna la biennale della filiera logistica

L’evento si terrà a La Spezia il 16 e 17 ottobre 2019 nel complesso fieristico LaSpeziaExpò.

La Spezia - “The sustainable, resilient and connected road to 2030”: è il titolo scelto per la seconda edizione della biennale della logistica Bilog, Logistics and Maritime Forum, che si terrà a La Spezia il 16 e 17 ottobre 2019 nel complesso fieristico LaSpeziaExpò.

«La mostra-convegno è promossa dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale - si legge nella presentazione dell’evento - a seguito di un accordo siglato nel 2015 con il Comune di Piacenza su proposta del Consorzio Servizi Infrastrutture e Logistica Piacenza, con l’intento di promuovere la componente internazionale della connessione tra il porto della Spezia e il polo logistico piacentino. La prima edizione del forum, di cadenza biennale, si è tenuta nel 2017 a Piacenza Expo. Organizzato dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria attraverso la propria azienda speciale Blue Hub, assieme a Circle, società specializzata nella consulenza e realizzazione di eventi internazionali nel mondo dei trasporti, l’edizione di Bilog 2019 sarà incentrato sulle peculiarità del sistema locale e nazionale, messo a confronto con gli ambiti di diverse realtà europee, partendo dalle caratteristiche del porto di La Spezia, secondo gateway per volumi di traffici containerizzati in Italia, e dalla propensione all’uso del treno come modalità di trasporto privilegiata per le merci. Durante Bilog 2019, dove sarà presente un’area-mostra, si terranno numerosi momenti di approfondimento sulle diverse esigenze del mondo marittimo e logistico in un momento in cui le dinamiche legate all’innovazione e alle sfide economiche spingono gli operatori a rivedere modelli di business e posizionamenti strategici. Il filo conduttore della manifestazione è ben descritto dalle tre componenti scelte per definirne il titolo e che rappresentano punti nevralgici per lo sviluppo delle reti transeuropee di trasporto: sostenibilità, resilienza e connessione. Il forum analizzerà sia la dimensione regionale che quella europea, dando la possibilità di migliorare la conoscenza della politica dei trasporti e degli investimenti dell’UE nel settore dei trasporti e marittimo, sottolineando l’importanza della coesione tra tutti gli attori della catena logistica. Queste le principali sessioni del 16 ottobre: “Il mercato dei container e le sue sfide”: economisti e grandi player descriveranno la situazione attuale del mercato dei container e le sfide per il prossimo decennio, compresa la sostenibilità come elemento chiave; “Il nuovo regolamento Ten-T e le opportunità CEF 2”, dove la sessione, moderata dal PtsClass, inizierà con l’introduzione delle possibilità di finanziamento per i prossimi sette anni nei nuovi programmi dell’Ue “Horizon Europe” e “CEF 2”. Una tavola rotonda con l’advisor per il Corridoio Mediterraneo Iveta Radičová, ex primo ministro slovacco, i rappresentanti del Corridoio Scandinavo-Mediterraneo e svariati player internazionali, che analizzeranno il quadro attuale e le opportunità e le esigenze del settore per i prossimi anni».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››