SERVICES

Tav, Toninelli sfida Salvini: «Era, è e rimarrà un’opera inutile»

Roma - «Un progetto vecchio prima ancora di vedere la luce, che esperti hanno fragorosamente bocciato perché non porta benefici nemmeno nel lungo periodo», ha detto il ministro.

Roma - La Tav «era, è e rimarrà inutile». Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli in una diretta Facebook. «Un progetto vecchio prima ancora di vedere la luce, che esperti hanno fragorosamente bocciato perché non porta benefici nemmeno nel lungo periodo», ha detto il ministro, puntualizzando anche che «l’analisi costi-benefici non è stata affatto inutile o superflua come qualcuno ha accusato».

«I tecnici indipendenti che abbiamo assunto hanno fatto uno studio approfondito, che ha evidenziato come i costi di questo progetto superino di gran lunga i benefici. Quindi l’opera è inutile perché troppo costosa e non porta quel cambio modale gomma treno che si prefigge», ha detto il ministro, difendendo l’analisi costi-benefici: «Nessuno l’ha smentita, ha acceso un dibattito consapevole e democratico all’interno del Paese e la sua bontà è stata apprezzata ampiamente in seno al Governo e a base di discussione approfondita a Palazzo Chigi».

«Ho voluto tenere da ministro un approccio privo di qualsivoglia tipo di pregiudizi nei confronti di quest’opera, nonostante da membro del M5s ben sapessi che si tratta di un bidone per tutti gli italiani. Da persona per bene ho deciso di lavorare e far lavorare tutto Mit per guardare dentro questo dossier». Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli. «Ora la palla passerà al Parlamento che sempre è l’organo sovrano», ha aggiunto.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››