SERVICES

Porti, il Sud America torna a crescere / FOCUS

Genova - I maggiori porti per container del Sud America sono cresciuti nel 2018 e la crisi degli anni passati si allontana.

Genova - I maggiori porti per container del Sud America sono cresciuti nel 2018 e la crisi degli anni passati si allontana. Santos, in Brasile, ha registrato un aumento dei teu del 2,6 per cento, Cartagena, in Colombia, del 7,4 per cento, mentre Callao, in Perù, del 4 per cento. Si tratta di dati che consolidano la tendenza del 2017 e la svolta della portualità di tutto il subcontinente che è stata registrata da un recente studio di Dynamar.

E l’aumento dei traffici porta con sé anche investimenti. Secondo uno studio di Caf, la Banca di sviluppo dell’America latina, nei prossimi vent’anni saranno necessari investimenti portuali per 55 miliardi di dollari per coprire un gap fra domanda e infrastrutture che al 2040, contando sia Sud sia Centro America, si prevede che sarà di alcuni milioni di teu rispetto alla capacità attuale. Di questo gap da coprire, il 26 per cento sarà concentrato nella costa pacifica del Sud America e il 19 per cento in quella atlantica, il resto in Centro America, dove però fa da volano, soprattutto per il transhipment, la presenza del canale di Panama, che beneficia della recente apertura della terza via per le navi fino a 14.000 teu.
Acquista una copia dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››