SERVICES

Ferrobonus, Rixi: «Coinvolgeremo gli interporti»

Genova - «Stiamo attivando in questi giorni gli strumenti per rilanciare la progettazione e la realizzazione del retroporto di Alessandria e attivare il servizio del navettamento negli interporti piemontesi».

Genova - Il governo è al lavoro per rimodulare il ferrobonus in modo che vengano coinvolti gli interporti non inseriti nell’elenco previsto dalla legge, come «per esempio l’interporto di Padova usato molto dal porto di Genova nonostante non sia identificato come zona logistica speciale dello scalo del capoluogo ligure». È l’obiettivo indicato dal viceministro delle Infrastrutture Edoardo Rixi stamani a Genova all’assemblea generale di Spediporto. «Stiamo attivando in questi giorni gli strumenti per rilanciare la progettazione e la realizzazione del retroporto di Alessandria e attivare il servizio del navettamento negli interporti piemontesi - spiega Rixi -. Ci sarà una revisione fatta per legge del ferrobonus, che verrà riconosciuto non in base a un elenco di interporti, ma in base a una fascia di 250 chilometri entro cui il ferrobonus possa essere utilizzato».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››