SERVICES

Marcucci: «Sbagliato dividere le opere in ‘grandi’ e ‘piccole’»

Roma - Gli interventi infrastrutturali «non vanno divisi tra “grandi opere” e “piccole opere” in base alle dimensioni».

Roma - Gli interventi infrastrutturali «non vanno divisi tra “grandi opere” e “piccole opere” in base alle dimensioni. Preferiamo parlare di “opere utili” in base alla loro strategicità per il settore della logistica». Così il presidente di Confetra, Nereo Marcucci, durante l’assemblea annuale della confederazione. Nel contratto di governo «sono richiamati esplicitamente elementi di discontinuità ed è altrettanto esplicita la volontà di riconsiderare alcuni interventi. Abbiamo ritenuto legittimo e quasi naturale che il nuovo governo volesse procedere a una propria project review», ha continuato Marcucci, aggiungendo poi che ora «riteniamo sia doveroso da parte nostra chiedere quali siano le infrastrutture ritenute ridondanti rispetto alle necessità del Paese e quali provvedimenti non si intenda riprogrammare o completare».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››