SERVICES

Italiana Coke, margine oltre le previsioni

Genova - Un piccolo utile di 200 mila euro e un margine operativo lordo di 9,3 milioni (+16%), superiore alle previsioni del concordato, sono i segnali positivi del bilancio di Italiana Coke al 30 giugno 2019, approvato ieri dall’assemblea dei soci

Genova - Un piccolo utile di 200 mila euro e un margine operativo lordo di 9,3 milioni (+16%), superiore alle previsioni del concordato, sono i segnali positivi del bilancio di Italiana Coke al 30 giugno 2019, approvato ieri dall’assemblea dei soci.

Ancora, vendite di coke per oltre 390 mila tonnellate e ricavi superiori a 145 milioni (+9,2% rispetto all’esercizio precedente) e investimenti e manutenzione degli impianti per 8,5 milioni: «La redditività è in linea con i settori analoghi, come la siderurgia, e l’Ebitda riclassificato secondo i criteri del concordato (7,8 milioni di euro) supera anch’esso, per la prima volta, le previsioni del piano» sottolinea una nota dell’azienda: «Le vendite sono costanti in Italia (confermando Italiana Coke come fornitore strategico del comparto meccanico, filiera fondamentale del made in Italy, con clienti simbolo come Brembo e le Fonderie di Montorso), e sono aumentate all’estero (dimostrando il ruolo di vero player globale, con mercati che spaziano dal Brasile agli Stati Uniti, dall’ Europa continentale all’Ucraina)» sottolinea l’amministratore delegato Paolo Cervetti, che sottolinea il lavoro fatto fra mille difficoltà e lancia un appello. «Occorre adesso che le parti coinvolte assicurino la pronta finalizzazione del programma Mise»: si tratta di un prestito agevolato decennale che era già stato attribuito per decreto nel 2014 ma «ancora incredibilmente in itinere - dice Cervetti nonostante la società abbia davvero espletato tutte le attività previste».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››