SERVICES

Nuove sanzioni contro Mosca dagli Stati Uniti / FOCUS

Washington - A gennaio l’Unione Europea ha imposto sanzioni sulle armi chimiche a nove funzionari russi e siriani, incluso il capo della potente agenzia di intelligence militare del GRU.

Washington - Nuove sanzioni a Mosca dagli Stati Uniti per l’avvelenamento lo scorso anno dell’ex doppio agente Sergei Skripal in Gran Bretagna. Spie russe sono state individuate come gli autori materiali dell’avvelenamento di Skripal e sua figlia nella città inglese di Salisbury, nel marzo 2018, usando l’agente nervino Novichok sviluppato dai russi. I due sopravvissero, ma una donna britannica in seguito morì dopo che il suo partner aveva raccolto una bottiglia di profumo buttata via e che gli investigatori ritengono fosse stata usata per trasportare il Novichok. Washington ha dichiarato oggi che si opporrà «all’estensione di qualsiasi prestito o assistenza finanziaria o tecnica alla Russia» da parte di istituzioni finanziarie internazionali e che metterà limiti alle banche statunitensi dall’acquistare debito sovrano russo, ha dichiarato la portavoce del Dipartimento di Stato americano Morgan Ortagus in una nota.

Gli Usa limiteranno anche l’esportazione verso la Russia di merci e tecnologie che potrebbero essere utilizzate nei programmi di armi chimiche e biologiche del paese, ha affermato Ortagus. Ha aggiunto che le misure potrebbero impedire alla Russia di accedere a «miliardi di dollari di attività commerciale bilaterale con gli Stati Uniti». Le sanzioni entreranno in vigore intorno al 19 agosto e rimarranno valide per un minimo di 12 mesi L’attacco di Salisbury, il primo uso offensivo di armi chimiche in Europa dopo la seconda guerra mondiale, provocò una protesta internazionale e un’espulsione di massa di diplomatici russi da parte delle nazioni occidentali, compresi gli Stati Uniti. Londra afferma che il tentato omicidio è stato «quasi certamente» approvato da Mosca e che i russi Andrei Lugovoi e Dmitry Kovtun erano gli autori. Tuttavia i due non sono mai stati processati e da allora Lugovoi è diventato un parlamentare in Russia.

Mosca nega il coinvolgimento nell’avvelenamento e ha offerto numerose e varie spiegazioni alternative e contraccuse. A gennaio l’Unione Europea ha imposto sanzioni sulle armi chimiche a nove funzionari russi e siriani, incluso il capo della potente agenzia di intelligence militare del GRU. Skripal, ex colonnello del GRU, è stato dichiarato colpevole nel 2006 di «alto tradimento» prima di essere rilasciato in uno scambio di spie tra Mosca, Londra e Washington.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››