SERVICES

Ragazzino operaio muore nel cantiere navale

Genova - Una violenta esplosione ha colpito anche il fratello maggiore e altri due giovanissimi lavoratori.

Genova - Ahmed aveva solo 15 anni, ma da tempo ormai lavorava nel cantiere navale Anada, in Bangladesh. Il ragazzo si trovava sabato su una chiatta per prodotti chimici in costruzione nel bacino della struttura, quando un’esplosione ha sorpreso la sua squadra: Ahmed è morto, come riporta la polizia locale, ma sono rimasti feriti altri tre giovanissimi lavoratori, compreso il fratello maggiore Robin di 22 anni. Robin ha riportato ustioni gravissime e la sua vita è appesa ad un filo, mentre per gli altri due la prognosi resta riservata. Al momento un dirigente del cantiere è stato trattenuto dalla polizia che sta conducendo le indagini per capire la dinamica dell’incidente.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››