SERVICES

Impostata la chiglia del nuovo traghetto di Ferrovie

Genova - A costruirlo saranno i cantieri del gruppo genovese Gin.

Genova - Nei cantieri Cimar di San Giorgio di Nogaro che fanno parte della holding Genova Industrie Navali (GIN), si è tenuta la tradizionale cerimonia della moneta per il nuovo traghetto di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) destinata ai collegamenti nello Stretto di Messina. A realizzarla saranno i cantieri T. Mariotti e San Giorgio del Porto, entrambi soci fondatori di GIN.

È stata celebrata l’impostazione della chiglia che segna l’avvio della fase di assemblaggio dello scafo.

«Per noi è motivo di grande orgoglio e soddisfazione poter lavorare ad un progetto come questo», ha commentato Marco Ghiglione, Managing Director di T. Mariotti. «La cerimonia che si è svolta oggi segna un momento importante per la costruzione della nave ma non solo. Per noi rappresenta anche l’opportunità di manifestare il nostro impegno nel contribuire a migliorare il sistema di navigazione in quelle aree del Paese dove ce n’è più bisogno, come il Sud, con un’attenzione rivolta all’innovazione e alla sostenibilità».

«Essere qui oggi è importante - ha commentato Valerio Giovine, Direttore Produzione di Rete Ferroviaria Italiana - è la testimonianza dell’impegno di RFI per garantire alle persone servizi di traghettamento ferroviario sempre più efficaci, confortevoli e sostenibili. La costruzione di questa nave conferma il più ampio progetto di investimento che abbiamo in corso nel settore navigazione e che porterà al rinnovo della flotta. È prevista, infatti, la realizzazione di un’ulteriore nave per la quale è allo studio una trazione ibrida diesel-elettrica».

La commessa per la costruzione e fornitura di una nave tipo Ro-Ro monodirezionale per il trasporto di carrozze e carri ferroviari, passeggeri, mezzi gommati, è stata affidata lo scorso marzo da Rete Ferroviaria Italiana all’associazione temporanea d’imprese composta da T. Mariotti e da Officine Meccaniche Navali e Fonderie San Giorgio del Porto, che si è aggiudicata la gara europea. La nave, lunga 147 metri, larga 19 metri e con una portata 2.500 di tonnellate, viaggerà ad una velocità di 18 nodi.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››