SERVICES

Fincantieri Sestri, per il ribaltamento serve mezzo miliardo

Genova - Il progetto definitivo per il ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente, a Genova, sarà discusso settimana prossima a Palazzo San Giorgio

Genova - Il progetto definitivo per il ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente, a Genova, sarà discusso settimana prossima a Palazzo San Giorgio. Costo totale di realizzazione circa 600 milioni di euro: «I lavori partiranno a settembre», conferma Giuseppe Bono, amministratore delegato del gruppo.

All’appello mancano però ancora circa 500 milioni di euro per realizzare il progetto di allargamento a mare dello stabilimento che consentirà al sito di costruire anche maxi navi da crociera di ultima generazione.

I fondi necessari per i lavori - tolti una minima parte già nelle casse dell’Autorità di sistema portuale- dovrebbe metterli il governo ma per Bono «i soldi non sono un problema, si trovano. Conta il progetto industriale, possono partecipare anche privati». Pare invece risolto il problema degli spazi.

Marina Sestri e Porto Petroli non dovrebbero essere toccati per consentire la manovra in sicurezza delle navi nel nuovo bacino di carenaggio che sarà realizzato a Sestri: «Non toglieremo aree a nessuno», ha aggiunto Bono anche se il via libero al piano deve essere ancora dato, dal punto di vista della sicurezza della navigazione, da parte di Capitaneria e piloti del porto.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››