SERVICES

Incidente mortale su piattaforma Eni, recuperata la gru

Ancona - Sono depositati nell’area di sequestro individuata al porto di Ancona gli ultimi reperti della gru precipitata lo scorso 5 marzo.

Ancona - Sono depositati nell’area di sequestro individuata al porto di Ancona gli ultimi reperti della gru precipitata lo scorso 5 marzo da una piattaforma Eni al largo della costa marchigiana e ora recuperata dalla nave Mamta della Micooperi. Nell’incidente era morto un 63enne operaio dell’Eni, Egidio Benedetto, ed erano rimasti feriti altri due operai che erano a bordo della nave da carico “Aline B” colpita dalla gru caduta nella cui cabina si trovava la vittima.
L’imbarcazione Mamta è attraccata nello scalo anconetano dove il materiale è stato trasbordato su un rimorchio della compagnia portuale, sotto il coordinamento della Guardia costiera e del consulente tecnico d’ufficio nominato dalla pm di Ancona Irene Bilotta. Poi i reperti sono stati trasportati nell’area di sequestro individuata. Il pm e il Ctu hanno visionato i reperti ed autorizzato il deposito nell’ambito dell’inchiesta, ancora contro ignoti, per individuare le responsabilità per l’incidente mortale.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››