SERVICES

Fincantieri: «Pronti a centro manutenzione in Australia»

Genova - Massolo, presidente del gruppo italiano: «È uno sviluppo assolutamente pratico quello di stabilire un sistema centrale di manutenzione per servire le navi da crociera in Australia».

Genova - La Fincantieri è pronta a stabilire in Australia un sistema centrale di manutenzione e ristrutturazione per navi da crociera internazionali, se vincerà l’appalto per la costruzione in Australia di una flotta di nove fregate per la Marina militare, un progetto da 35 miliardi di dollari australiani(circa 23,5 miliardi di euro). Lo riferisce in esclusiva il quotidiano The Australian, il cui inviato ha intervistato nella sede romana il presidente della Fincantieri, Giampiero Massolo. Il programma detto Future Frigate ha il compito di rinnovare la flotta militare australiana finora composta dalla vecchia classe Anzac di navi multimissione. La Fincantieri ha presentato un progetto di fregate di classe FREMM (Fregate Europee Multi-Missione), specializzata nella lotta antisommergibili, in concorrenza con la spagnola Navantia e con la britannica BAE Systems, e una decisione del governo è attesa nei prossimi mesi. «È uno sviluppo assolutamente pratico quello di stabilire un sistema centrale di manutenzione per servire le navi da crociera in Australia», ha detto Massolo. «Ci sono molti importanti armatori le cui navi da crociera circolano nei mari del sud. Sarà vantaggioso per loro moltiplicare i centri di manutenzione, qualcosa che l’Australia al momento non offre». Massolo nell’intervista ha sottolineato che la Fincantieri è una compagnia molto più grande degli altri due concorrenti all’appalto e quindi ha un maggiore capacità di costituire una sostanziale industria cantieristica in Australia.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››