SERVICES

Logistica, Trieste si allea con CCCC

Genova - Accordo tra il porto e il colosso cinese per sviluppare progetti nelle aree portuali. Previsto anche lo sbarco in Italia con l’attivazione di diversi magazzini.

Genova - La firma del Memorandum of Understanding tra l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e l’azienda cinese China Communications Construction Company, avvenuta oggi a Shanghai avvia una partnership per lo sviluppo di progetti sino-italiani in Cina. Lo comunica l’Authority. Si tratta di una possibilità già presa in considerazione dagli accordi firmati a Roma il 23 marzo scorso, che ora vede un avanzamento grazie alla concreta previsione della creazione di piattaforme logistico/distributive collegate al porto di Trieste e a servizio dell’intero sistema logistico nazionale italiano. Il memorandum, firmato dal presidente dell’Authority giuliana Zeno D’Agostino e Jingchun Wang di CCCC, prevede che lo scalo giuliano supporti CCCC nello sviluppo di progetti pilota, che saranno localizzati nelle aree ad alto potenziale economico di Guangzhou e di Jiangsu, nel retroterra dei porti di Shanghai, Ningbo e Shenzen, tutti scali dei servizi intercontinentali che fanno capo a Trieste. Nella prospettiva di rafforzare il ruolo di tutte le strutture logistiche della regione portuale del Mare Adriatico Orientale, CCCC e il porto di Trieste collaboreranno anche per permettere l’attivazione nel territorio regionale da parte del gruppo cinese di uno o più magazzini.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››