SERVICES

Il commercio resiste alla guerra dei dazi

Copenaghen - I dati che arrivano dai porti di Cina e Stati Uniti per il mese di luglio sono in controtendenza rispetto ai timori suscitati dalla guerra dei dazi. Si registrano infatti aumenti imprevisti proprio dai due paesi che sono protagonisti di un braccio di ferro sulle tariffe che dovrebbe deprimere gli scambi

Copenaghen - I dati che arrivano dai porti di Cina e Stati Uniti per il mese di luglio sono in controtendenza rispetto ai timori suscitati dalla guerra dei dazi. Si registrano infatti aumenti imprevisti proprio dai due paesi che sono protagonisti di un braccio di ferro sulle tariffe che dovrebbe deprimere gli scambi.

Quest’ultimo è un effetto che ci si potrà aspettare se lo scontro dovesse inasprirsi, ma per il momento gli analisti economici devono prendere atto che attualmente la realtà è differente.

LEGGI L’ARTICOLO SULL’AVVISATORE MARITTIMO

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››