SERVICES

La Cina scommette soldi sui progetti delle navi autonome

Genova - Pechino mette in campo il colosso Icbc: «Vogliamo ampliare le linee di credito». Il mercato delle “navi drone” arriverà presto ad un valore superiore ai 14 miliardi di dollari.

Genova - È cresciuta fino a diventare uno dei principali finanziatori al mondo dello shipping in pochi anni. Adesso ICBC Leasing (parte del colosso Industrial and Commercial Bank of China) sta cercando di entrare in un nuovo segmento: il trasporto di merci su mezzi autonomi. L’industria sta sperimentando diverse iniziative di digitalizzazione e anche Icbc, uno dei maggiori lenders cinesi, su sta attrezzando, rendendosi disponibile a finanziare con più denaro i progetti esistenti. Ad oggi l’istituto finanzia una flotta di più di 280 navi, ma secondo le stime degli analisti, il mercato delle navi autonome arriverà a valere quasi 14 miliardi di dollari entro quattro anni.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››