SERVICES

Napoli, i 5 Stelle attaccano Spirito: «Waterfront mette a rischio il porto»

Napoli - I parlamentari grillini contro il presidente dell’Adsp: «Intervenga il ministro Toninelli».

Napoli - Per rifare il waterfront del molo Beverello a Napoli, il presidente dell’Autorità portuale del Tirreno Centrale Pietro Spirito mette a rischio la funzionalità del porto partenopeo. È l’allarme lanciato da una interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle, primi firmatario il senatore Vincenzo Presutto, che chiede al ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli di verificare se questa operazione e l’utilizzo dei fondi senza gara è legittimo. «In questi giorni il Comitato di gestione dell’ADsP Tirreno Centrale, su proposta del presidente Pietro Spirito, ha approvato modifiche al Bilancio preventivo 2018 dell’Ente per trasferire fondi propri dell’Autorità in favore delle opere per la costruzione del terminal passeggeri, situato alla Calata Beverello nel Porto di Napoli - si legge nell’ interrogazione - il problema è che questi fondi sono stati stornati da finanziamenti previsti, per altre opere prioritarie, nel piano operativo triennale 2017-2019, quali la manutenzione delle banchine e delle infrastrutture portuali che, in molte parti, sono notevolmente deficitarie e corrono il rischio di incidere sulla funzionalità del Porto, nonchè sulla pubblica e privata incolumità.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››