SERVICES

Crociere, tutti i segreti della Norwegian Encore / GALLERY

Genova - I cantieri Meyer Werft hanno consegnato la nuova nave alla compagnia.

Genova - Meyer Werft ha consegnato a Norwegian Cruise Line la nuova ammiraglia della compagnia, Norwegian Encore. Si tratta della quarta ed ultima nave della classe “Breakaway-Plus”: si conclude così la pluriennale partnership tra il cantiere tedesco e NCL. Il potenziamento della flotta proseguirà ora con una nuova classe di ben sei navi ordinata a Fincantieri con il progetto “Leonardo”. Rispetto alla precedente Norwegian Bliss, l’ultima nata ha subito diverse migliorie. Esternamente lo si nota nella sovrastruttura a poppa dove è presente un ponte in più con il “Galaxy Pavilion”, una sala giochi virtuale. Sopra questa struttura è stato posizionato il nuovo gioco “laser tag” con ambientazione che ricorda le rovine di Atlantide.

Internamente invece la novità principale è il nuovo ristorante italiano “Onda by Scarpetta”. Le lance invece sono sempre incassate come sulle due unità precedenti per permettere alla nave di attraversare le nuove chiuse del Canale di Panama. Rimane inalterato il suggestivo “The Waterfront”, una splendida passeggiata all’aperto situata al ponte 8 su cui si affacciano diversi locali e che permette di vivere appieno il mare, sia di giorno che di notte. Ovviamente viene riproposta l’area vip chiamata “The Haven” ed anche gli “studios”, cioè le cabine per passeggeri che viaggiano da soli.

Senza dubbio l’attrazione principale di “Encore” rimane la pista da go kart che era stata proposta per la prima volta sulla sorella “Joy” nel 2017. Nessuno prima di NCL aveva pensato di dotare una nave di un avvincente tracciato disposto su 2 ponti con tanto di box, tunnel, salite e discese. I kart studiati apposta per l’utilizzo “marittimo” sono dei mezzi elettrici ad alte prestazioni monomarcia: sulla nuova nave il percorso è stato ampliato ulteriormente per garantire competizioni ancora più avvincenti in tutta sicurezza.

Ecco invece i numeri della nave: La Encore ha una stazza lorda di 169.116 tonnellate, è lunga “fuori tutto” 333,44 metri e larga al galleggiamento 41,36 metri, dispone di 2.038 cabine passeggeri per una capacità di 3.998 ospiti in occupazione doppia.

La generazione elettrica è garantita da motori diesel MAN B&W, 2 14V48/60CR e 3 12V48/60CR, per una potenza installata complessiva di 76,6 MW; per la propulsione troviamo una coppia degli ormai collaudati Azipod XO di ABB da 20 MW ciascuno.

Come tutte le navi di NCL, anche “Encore” è stata concepita per offrire ai suoi ospiti il “freestyle cruising”: si tratta di una formula di viaggio dove nulla è programmato e spetta al passeggero scegliere come preferisce organizzare la propria crociera, sia per quanto riguarda l’abbigliamento (ognuno è libero di scegliere il proprio dress code), gli spettacoli da vedere, gli orari dei pasti a prenotazione libera e la scelta del ristorante. Infatti molteplici sono le opzioni di ristorazione, alcune sono comprese nel prezzo, mentre altre sono prenotabili pagando un extra.

Come tutte le altre navi della compagnia anche lo scafo dell’ultima nata è decorato da un artwork: l’onore di idearlo è toccato questa volta all’artista spagnolo Eduardo Arranz-Bravo. Nel corso di questo inverno la nave sarà basata a Miami da dove partirà per crociere nei Caraibi Orientali. Nella primavera 2020 si sposterà a New York dove offrirà ai suoi ospiti viaggi principalmente per le Bermuda, ma anche Canada e New England. Nell’inverno 2020/21 invece ritornerà a Miami da dove riprenderà gli itinerari per i Caraibi Occidentali. Infine il trasferimento attraverso Panama a Seattle da dove partirà per crociere settimanali in Alaska a partire dalla primavera 2021.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››