SERVICES

Scenic Eclipse, l’ultima nave dei cantieri di Pola

Genova - Il gruppo croato è in grave difficoltà, ma è riuscito a completare il grande yacht da crociera.

Genova - Scenic Eclipse, la lussuosa nave expedition commissionata da Scenic Luxury Cruises & Tours, ha lasciato finalmente Pola dopo quasi un anno di attesa rispetto ai tempi fissati al momento della stipula del contratto: colpa della lentezza dei lavori presso la stabilimento Scoglio Ulivi (Uljanik) di Pola che aveva vinto la commessa per questo piccolo yacht da crociera.

Il cantiere istriano sta vivendo una grave crisi finanziaria che l’ha portato alla bancarotta ed ora il suo futuro è più che mai nebuloso. “Eclipse” quindi potrebbe essere l’ultima nave completata da questo stabilimento.

La storia dell’industria cantieristica polesana si può far risalire a 163 anni fa quando la città era parte dell’Impero Austro-Ungarico. Così dopo essere passato attraverso l’amministrazione asburgica, italiana, militare tedesca, del governo militare alleato, iugoslava e infine croata, il colosso cantieristico istriano potrebbe essere giunto ai titoli di coda.

Ad oggi a Pola rimangono ancora due unità in attesa del completamento. in bacino ci sono la nave-draga commissionata dall’armatore belga-lussemburghese Jan De Nul realizzata all’80% e una nave per il trasporto bestiame. Ora verranno vendute al miglior offerente nell’ambito del procedimento fallimentare del gruppo Uljanik.

Il cantiere è invece riuscito a finire la nave di Scenic grazie alla volontà ferrea dell’armatore australiano Glen Moroney che ha pagato di tasca propria le maestranze necessarie al completamento in loco. Nonostante gli scioperi e l’avvio della procedura fallimentare sono stati una sessantina gli operai, tra diretti ed esterni, ad essere impegnati in questo tour de force per permettere alla nave di lasciare finalmente il cantiere. La crociera inaugurale di 13 giorni di “Eclipse” prenderà il via da Reykjavik il prossimo 15 agosto. Il viaggio di trasferimento verso l’Islanda prevede una tappa Malta per sosta tecnica. Poi il 10 settembre avrà luogo a New York la cerimonia di battesimo con madrina l’attrice Helen Mirren. Questa piccola unità ha una stazza lorda di 22.498 tonnellate ed è lunga 165,70 metri e larga 21,5 metri; può ospitare un massimo di 228 passeggeri (200 in occasione di rotte verso l’Artico e in Antartide) in 114 appartamenti da 32 a 247 metri quadri, oltre a 172 membri di equipaggio. A bordo ci sono 9 punti ristoro, quattro saloni con bar, un teatro da 240 posti, tre piscine (di cui una coperta ed una riscaldata), un centro benessere da 550 metri quadri e una palestra. Inoltre a disposizione degli ospiti per le escursioni ci sono due elicotteri e un mini sommergibile da 6 posti. Il costo minimo per un viaggio con questa nave è di 10.000 euro. L’armatore si era poi accordato con il gruppo Uljanik per la costruzione di una nave gemella con consegna nel 2020, ma vista la situazione in Istria questa commessa rischia di rimanere solo sulla carta.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››