SERVICES

«Col secondo terminal a Venezia 4 milioni di crocieristi»

Venezia - Appello di Bernardo (Propeller Club) al prossimo Comitatone perché scelga rapidamente un progetto per le grandi navi.

Venezia - «Il Propeller Club non entra nel dibattito sulle soluzioni da adottare per accogliere le grandi navi da crociera a Venezia. Facciamo però notare che ci sono cinquemila persone che a Venezia lavorano in questo settore, fra terminal e servizi. L’importante è che si faccia subito qualcosa», afferma Massimo Bernardo, presidente del Propeller Club di Venezia e ex-presidente del comitato Cruise Venice.

Bernardo auspica lo sviluppo del traffico crocieristico in Laguna e non nasconde la propria contrarietà per le iniziative che vanno in direzione opposta, come la consultazione popolare del prossimo 18 giugno, organizzata dal comitato No grandi navi per fermare qualsiasi soluzione che consenta l’arrivo delle grandi navi da crociera a Venezia.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››