SERVICES

Crollo Morandi, la Svizzera: «Da noi non sarebbe mai successo»

Genova - Un cedimento strutturale come quello di Genova, sostiene il portavoce dell’Ustra Thomas Rohrbach «da noi, con una verosimiglianza prossima alla certezza, è impossibile».

Genova - In Svizzera i ponti costruiti negli anni ‘60 non rappresentano una particolare preoccupazione: è quanto sostengono diversi responsabili del settore, secondo quanto riporta il Corriere del Ticino. A parlare, tra gli altri, è il direttore dell’Ufficio federale delle strade (Ustra) Jurg Rothlisberger, che sottolinea come le strutture sono sottoposte a ispezioni regolari approfondite almeno ogni cinque anni. Un cedimento strutturale come quello di Genova, sostiene il portavoce dell’Ustra Thomas Rohrbach «da noi, con una verosimiglianza prossima alla certezza, è impossibile, per lo meno in circostanze normali». A suo parere, con una buona manutenzione questi ponti possono essere utilizzati per 75-90 anni.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››