SERVICES

Rolls-Royce, via libera alle turbine per Fincantieri

Bristol - Una nuova nave anfibia polivalente sarà costruita da Fincantieri per la Marina militare italiana.

Bristol - Con il completamento del factory acceptance test, ossia il collaudo del sistema presso il costruttore della turbina Mt30, Rolls-Royce segna una pietra miliare nella realizzazione del Landing Helicopter Dock (Lhd) la nuova nave anfibia polivalente che sarà costruita da Fincantieri per la Marina militare italiana. Rolls-Royce è stata selezionata per fornire due turbine a gas Mt30 per la propulsione della nave, il cui dislocamento è di 20.000 tonnellate. Fincantieri costruirà la Lhd nel cantiere di Castellammare di Stabia (Napoli) prima di trasferirla al cantiere di Muggiano (La Spezia), per il completamento e la consegna alla Marina. La Lhd è un componente importante nell’ambito del programma di investimenti previsti nell’ambito della Legge Navale per il rinnovamento della flotta della Marina Militare Italiana.

«Il completamento, con successo, del collaudo del sistema presso il costruttore è un evento significativo per tutti coloro che sono coinvolti nel programma Lhd», ha detto Don Roussinos, presidente di Rolls-Royce-Naval. «Generando da 36 a 42MW, l’Mt30 è la più potente turbina a gas marina in servizio. Ha la più alta densità di potenza, un fattore chiave nella propulsione navale in cui è essenziale fornire alte prestazioni in uno spazio contenuto. Siamo orgogliosi che la Mt30 fornirà la potenza al nuovo Landing Helicopter Dock e diamo il benvenuto a Fincantieri come il più recente cliente per questa turbina, che riteniamo fornirà la soluzione ottimale per il fabbisogno della nave che costruiranno per la Marina Militare Italiana».

Il factory acceptance test, che deve essere completato prima della consegna della turbina, è stato effettuato presso il centro collaudi Rolls-Royce a Bristol, in Inghilterra. Il motore è stato sottoposto ad una settimana di prove rigorose, alla presenza di rappresentanti di Fincantieri e della Marina Militare. La tecnologia della turbina Mt30 è derivata da quella dei motori aeronautici della serie Trent. Si basa su un’esperienza di oltre 45 milioni di ore di operatività, in cui ha mostrato elevatissima affidabilità. «Questo collaudo segna un ulteriore passo in avanti nella collaborazione fra Rolls-Royce e Fincantieri, già intensa nel settore delle navi da crociera e ora a beneficio della Marina militare italiana», ha detto Giuseppe Ciongoli, presidente di Rolls-Royce Italia.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››