SERVICES

Sostegno alla presenza di imprese in Cina, accordo Cdp-Unicredit

Milano - La nuova collaborazione prevede sia forme di finanziamento ad hoc che tramite l’offerta di competenze da parte delle rispettive strutture locali.

Milano - Cassa depositi e prestiti e Unicredit hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per rafforzare il sostegno alle imprese italiane in Cina. La nuova collaborazione prevede sia forme di finanziamento ad hoc che tramite l’offerta di competenze da parte delle rispettive strutture locali. La prima attività concreta della nuova partnership consiste in una operazione di finanziamento da parte di Cdp a favore di Unicredit , finalizzata a fornire provvista di natura revolving fino a 300 milioni di euro da utilizzare specificatamente per le imprese italiane operanti in Cina o per quelle con sede in Cina controllate da imprese italiane. «L’export ha rappresentato la principale fonte di sviluppo per le aziende italiane negli anni più intensi della crisi e continuerà a risultare strategico per un sistema produttivo fortemente manifatturiero quale quello del nostro Paese. In questo contesto, la Cina è chiaramente uno dei principali mercati di sbocco dei tanti prodotti del Made in Italy» ha affermato Nunzio Tartaglia, responsabile Imprese di Cdp.

«Nel 2018 la quota degli scambi commerciali con la Cina sul totale complessivo italiano è stata superioreal 5%. Per consentire alle imprese di cogliere importanti opportunità è necessario mettere a loro disposizione strumenti finanziari e assicurativi sempre più efficaci. Il protocollo di intesa sottoscritto con Cdp va in questa direzione e pone le basi per una collaborazione stabile», ha dichiarato Gianfranco Bisagni, co-head Corporate & Investment Banking di Unicredit.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››