SERVICES

«L’Italia sia affidabile, o gli investimenti sono a rischio» / INTERVISTA

Roma - Oggi il principale interesse nazionale è «ristabilire la fiducia nei confronti dell’Italia, la fiducia dei cittadini e degli investitori, italiani e stranieri». Giovanni Tria lo afferma con naturalezza, certo che sia questa la chiave della ripresa difficile quanto necessaria

Roma - Oggi il principale interesse nazionale è «ristabilire la fiducia nei confronti dell’Italia, la fiducia dei cittadini e degli investitori, italiani e stranieri». Giovanni Tria lo afferma con naturalezza, certo che sia questa la chiave della ripresa difficile quanto necessaria. L’Italia è finita in una zona calda, certo più dell’immenso ufficio occupato dal ministro del Tesoro che richiede il conforto di un camino acceso. Ci sono l’economia ingolfata, la disputa con la Francia, il duello sulla Tav che fomentano il rischio di una recessione. «Dobbiamo sbloccare tutti i cantieri», ammette l’economista di Tor Vergata, e magari riporre le armi coi francesi con i quali assicura di intendersi. «Solo difficoltà di comunicazione», gli pare. Con Parigi, assicura, «non c’è alcuna ragione di conflitto economico». Occorre lavorare anche su questo, come sull’immagine distorta dell’Italia gialloverde. «Dobbiamo dimostrare di essere affidabili - spiega -. Prendiamo la Tav: non voglio entrare nel merito della questione costi/benefici - del resto ho detto più volte che ritengo sia un’opera utile da realizzare ed è chiaro che ci possono essere opinioni contrarie. Quando si parla di infrastrutture, e dunque degli investimenti a lungo termine necessari all’Italia, c’è bisogno di certezze».

Che succede, se vengono meno?
«La realtà è che non si possono attirare investimenti se quando si firmano i contratti può essere ritenuto legittimo pensare che un governo, qualunque esso sia, li possa rimettere in discussione, magari modificando il quadro legale in modo retroattivo».

LEGGI L’INTERVISTA SUL SECOLO XIX (A PAGINA 6)

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››