SERVICES

Erdogan: «Useremo le valute locali per gli scambi commerciali»

Ankara - Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, si è detto pronto ad avviare scambi commerciali con la valuta locale al posto del dollaro.

Ankara - Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, si è detto pronto ad avviare scambi commerciali con la valuta locale al posto del dollaro. Lo ha dichiarato al termine di una riunione di partito nella città di Rize, sul Mar Nero. «Ci stiamo preparando a fare gli scambi nelle nostre valute locali con i Paesi con cui abbiamo il più grande volume di affari quali Cina, Russia, Iran e Ucraina», scrive l’agenzia stampa turca Anadolu. Erdogan ha annunciato inoltre che la Turchia è pronta ad adottare un sistema simile - per non utilizzare il dollaro nel commercio - anche con i Paesi europei.

«I tassi di interesse dovrebbero essere ridotti al minimo perché sono uno strumento di sfruttamento che rende i poveri più poveri ei ricchi più ricchi», ha attaccato di nuovo minimizzando il crollo della lira turca e invitando la popolazione a convertire in lira i loro risparmi conservati in oro o in valuta straniera. «È una guerra d’indipendenza dagli Stati Uniti», ha esortato. «Sappiamo molto bene che il problema non è il dollaro, l’euro o l’oro. Questi sono i proiettili, le palle di cannone e i missili di una guerra economica condotta contro il nostro Paese», ha affermato ancora una volta.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››