SERVICES

Ocse: «In Italia crescita più debole rispetto a Francia e Germania»

Roma - La crescita dell’Italia nel 2018 e 2019 continuerà ad un ritmo «più moderato» rispetto a quella di Germania e Francia con un +1,5% quest’anno e +1,3% l’anno prossimo.

Roma - La crescita dell’Italia nel 2018 e 2019 continuerà ad un ritmo «più moderato» rispetto a quella di Germania e Francia con un +1,5% quest’anno e +1,3% l’anno prossimo. Lo afferma l’Ocse nel suo Interim Economic Outlook, lasciando invariate le stime rispetto a quelle di novembre. L’Organizzazione parigina aggiunge che la crescita del 2017 è attesa all’1,5%. In Germania e Francia invece la crescita «resterà solida» con un +2,4% e +2,2% per Berlino e +2,2% nel 2018 e +1,9% nel 2019 per Parigi.

L’Ocse invita poi i governi a evitare «escalation» sui dazi e a «salvaguardare le regole globali» del commercio internazionale. L’organizzazione di Parigi, con un implicito riferimento alle scelte dell’amministrazione Trump negli Usa, definisce un «rischio» le scelte protezionistiche. «Salvaguardare le regole del sistema commerciale internazionale aiuterà a sostenere la crescita e l’occupazione. I governi dovrebbero evitare ogni escalation e fare affidamento sulle soluzioni globali per risolvere l’eccesso di capacità nel settore siderurgico globale». È quanto si legge nell’Interim Economic Outlook dell’Ocse.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››