SERVICES

Sgm festeggia dieci anni di cambiamento

Genova - Da mercato annonario a polo di servizi avanzati per la logistica: a 10 anni dal trasferimento dal centro all’area di Bolzaneto, il mercato ortofrutticolo di Genova, gestito da Sgm (Società gestione mercato), apre le porte alla città: appuntamento sabato 14 settembre

Genova - Da mercato annonario a polo di servizi avanzati per la logistica: a 10 anni dal trasferimento dal centro città all’area di Bolzaneto, il mercato ortofrutticolo di Genova, gestito da Sgm (Società gestione mercato), aprirà le porte anche ai non addetti ai lavori per spiegare in che modo è avvenuta la metamorfosi e quali sono le prospettive per il futuro. L’appuntamento dell’open day, il cui titolo è “Ianuensis ergo mercator - La città incontra il Mercato”, è per il prossimo 14 settembre, a partire dalle 11.00 di mattina fino a sera, quando i cittadini potranno entrare all’interno degli spazi del mercato, con parcheggio gratuito, per incontrare operatori e istituzioni e accedere all’esposizione dei prodotti agroalimentari tipici del territorio. Sono in programma anche attività per i più piccoli: «Dopo 10 anni - afferma Gianbattista Ratto, amministratore delegato di Sgm - è una scommessa vinta per la città. Il mercato è stato spostato dal centro urbano in una struttura, quella di Bolzaneto, che ha permesso lo sviluppo anche in altri settori. Accanto all’attività di vendita all’ingrosso, il mercato ha oggi un padiglione per i trasporti e la logistica, ha sviluppato il servizio per la pesatura obbligatoria dei container destinati all’imbarco in porto, svolge attività di consolidamento della merce nei contenitori, di carico, scarico e smistamento dei prodotti deperibili». Sono attività che hanno avuto un rallentamento con la tragedia del ponte Morandi, ma che «resistono, grazie - dice Ratto - al lavoro svolto dalla pubblica amministrazione a favore della viabilità. Bolzaneto si sta confermando un nodo interessante per gli operatori». A Genova, il problema rimane lo spazio disponibile. Tutte le aree per i magazzini sono già state occupate da operatori logistici e sembra che siano in corso trattative per un allargamento. Intanto si guarda con interesse al progetto di una zona logistica semplificata in Valpolcevera, di cui Sgm potrebbe essere utilizzatore «con grandissimo vantaggio», spiega ancora Ratto. Tutte queste iniziative potrebbero portare a un’ulteriore trasformazione del mercato di Genova: «Oggi - conclude Ratto - non siamo più quello che eravamo dieci anni fa, fra dieci anni forse non saremo più neanche quello che siamo adesso, ma qualcosa di completamente differente». Il 14 settembre sarà comunque l’occasione per fare il punto sul percorso compiuto.

Il programma prevede alle 11.00 il principio della manifestazione, alle 16.00 una dimostrazione pratica del Consorzio del basilico, alle 17.30 il saluto delle istituzioni, a cui è stato invitato anche il sindaco di Genova, Marco Bucci, alle 18.00 la consegna di riconoscimenti a operatori e amministratori, alle 18.30 la premiazione del contest fotografico “La vetrina più bella”. Si chiude in dolcezza alle 19.00 con il taglio della torta del decennale, a cui seguirà in serata un dj set musicale.

Nella galleria di mercato, uno spazio di 23 mila metri quadrati, saranno presenti otto gonfiabili giganti a utilizzo gratuito per bambini da tre a 12 anni; quattro angoli educazionali gestiti da Istituto italiano di tecnologia (Iit), Irena, Amiu e Sata, che illustreranno la loro collaborazione con l’ortomercato e attività per lo sviluppo sostenibile; circa 30 espositori di prodotti tipici; circa 15 truck-food, sempre di prodotti tipici; un enorme calcioballilla dove potranno prendere posto sette giocatori per lato; un’area concerto dove a partire dalle 20 avrà luogo il dj set.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››