SERVICES

Einride Ab investe sui camion elettrici comandati a distanza

Genova - La start up svedese, con sede a Stoccolma, specializzata nella produzione di veicoli elettrici e “telecomandati” e rinomata per i suoi container futuristici destinati al trasporto delle merci

Genova - I veicoli autonomi rappresentano a tutti gli effetti il futuro per il mondo dei trasporti. Non solo navi autonome, quindi, nel presente e nell’immediato futuro del settore. Anche i veicoli su strada saranno protagonisti di uno sviluppo senza precedenti e raggiungeranno livelli di autonomia altissimi, impensabili fino a qualche anno fa. Protagonista di questo importante passo verso l’avanzamento tecnologico del trasporto su gomma è un’azienda già molto conosciuta tra gli addetti ai lavori.

Einride Ab è una start up svedese, con sede a Stoccolma, specializzata nella produzione di veicoli elettrici e “telecomandati” e rinomata per i suoi container futuristici destinati al trasporto delle merci, chiamati appunto “Einride pods” (precedentemente T-pods). Si tratta di veicoli elettrici che vengono controllati da remoto dagli autisti e che sono caratterizzati, appunto, dalla mancanza della cabina appositamente dedicata a questi ultimi. L’azienda ha raggiunto quota 25 milioni di dollari in una cosiddetta “Series A round”, un’azione mirata di investimento: la somma verrà utilizzata per finanziare l’espansione del gruppo negli Stati Uniti.

L’azione di fundraising è stata gestita in tandem da Eqt Ventures – società specializzata in questo genere di attività a sostegno delle imprese in sviluppo - e da NordicNinja Vc, un fondo sostenuto da aziende di primo livello nel settore tecnologico, quali Panasonic, Honda, Omron, e dalla Banca del Giappone per la Cooperazione Internazionale. Altri investitori che si sono uniti all’operazione sono la Ericsson Ventures, la Norrsken Foundation, la Plum Alley Investments e la Plug and Play Ventures. Il veicolo autonomo della Einride non è un vero e proprio camion anche se è progettato per realizzare le stesse performance di questa tipologia di veicoli. Il T-Pod è un veicolo elettrico che è stato presentato nel 2017 e che si muove sulle strade pubbliche da maggio di quest’anno. La Einride è stata fondata nel 2016.
Da allora ha siglato contratti con clienti di primaria importanza a livello commerciale, come Db Schenker e la catena di supermercati Lidl, oltre ad altri marchi della grande distribuzione non resi noti dall’azienda. Con Db Schenker Einride ha messo a punto anche un “commercial pilot”. I fondi raccolti serviranno alla Einride per assumere personale, investire nella piattaforma software ed espandersi internazionalmente, in primo luogo negli Stati Uniti; questo è quanto afferma l’azienda svedese che specifica di voler aprire un ufficio negli States già il prossimo anno. «La nostra ambizione è creare un punto di svolta nel settore dei trasporti e aver portato a termine la nostra “series A” significa essere un passo più vicini al nostro obiettivo – spiega Robert Falck, Ceo di Einride – Questi fondi ci consentiranno di avviare un’importante fase di sviluppo, a partire dalla nostra espansione negli Stati Uniti, e di realizzare concretamente la nostra road map tecnologica per far fronte rapidamente alla crescente domanda proveniente dai clienti».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››