SERVICES

Logistica e “gig economy”: problema o binomio vincente? / FOCUS

La “gig economy” potrebbe rappresentare il futuro per il mondo dei trasporti, ma con i dovuti riguardi.

La “gig economy” potrebbe rappresentare il futuro per il mondo dei trasporti, ma con i dovuti riguardi.

Con “gig economy” si intende un modello economico che non prevede prestazioni lavorative continuative ma bensì lavoro “on demand”, ovvero su richiesta, in base alla domanda di servizi, prodotti o competenze. Una fattispecie che sta crescendo rapidamente, secondo quanto sostiene una ricerca svolta negli Stati Uniti dal Jp Morgan Chase Institute, e il settore che la sta utilizzando più attivamente è quello dei trasporti. Tuttavia lo studio – intitolato “The online platform economy 2018: drivers workers, sellers, and lessors” rileva anche un altro dato molto importante: tra il 2013 e il 2017 i profitti del settore trasporti hanno subito una drastica diminuzione pari al 53%.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››