SERVICES

Psa lancia l’uso di esoscheletri in banchina / IL CASO

Genova - Singapore segue l’esempio di altre imprese dello shipping, come Daewoo, che già dal 2014 sta investendo in questa tecnologia

Genova - Il porto di Singapore non si ferma. Dopo aver superato nel 2017 il proprio record di traffico, con un altro passo nella direzione dell’automazione sempre più spinta, ha deciso di investire sugli esoscheletri, che consentiranno ai terminalisti di far movimentare ai lavoratori portuali pesi sempre maggiori e di ridurre i costi per gli infortuni. Singapore segue l’esempio di altre imprese dello shipping, come Daewoo, che già dal 2014 sta investendo in questa tecnologia e che presto potrebbe renderla operativa nei propri cantieri di costruzione navale. L’industria di produzione degli esoscheletri è in forte espansione a livello mondiale.
ACQUISTA UNA COPIA DIGITALE O SCARICA LA APP DELL’AVVISATORE MARITTIMO PER CONTINUARE A LEGGERE

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››