SERVICES

Qingdao, il primo porto asiatico automatizzato / FOCUS

IL terminal delle meraviglie, ghost port che funziona anche di notte dove la tecnologia è padrona assoluta.

SETTE dei maggiori terminali container mondiali sono in Cina, ma uno di questi è oggi anche il più automatizzato dell’Asia: il Qingdao New Qianwan Automatic Container Terminal.

Con l’apertura, l’11 maggio 2017, di questo terminal completamente automatizzato la Cina sta affrontando il problema di migliorare l’efficienza dei suoi porti non contando solo sui bassi salari della mano d’opera ma sull’innovazione tecnologica. Il terminal nuovo Qianwan Terminal (acronimo QQCT) si trova nel porto di Qingdao, Mar Giallo della Cina, nella provincia di Shandong. Il Qingdao è un hub importante per il traffico della parte orientale dell’Asia e per la costa occidentale del Pacifico, e per il bacino del Fiume Giallo, efficiente anche perché con acque profonde e libero da ghiacci e limo. È il secondo porto della Cina, il primo per ferro e crude oil e serve 700 porti in 180 nazioni.
Acquista una copia digitale di TTM per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››