SERVICES

Esplosioni su una petroliera vicino a Gedda

Gedda - Tensione nel Mar Rosso: due esplosioni hanno scosso una petroliera iraniana che navigava di fronte alle coste saudite, a 100 chilometri dal porto di Gedda. Secondo la Compagnia petrolifera iraniana (Nitc), la nave è stata «probabilmente» colpita «da missili»

Gedda - Tensione nel Mar Rosso: due esplosioni hanno scosso una petroliera iraniana che navigava di fronte alle coste saudite, a 100 chilometri dal porto di Gedda. Secondo la Compagnia petrolifera iraniana (Nitc), la nave è stata «probabilmente» colpita «da missili. Tutto l’equipaggio è sano e salvo e la nave è stabile», ha fatto sapere l’azienda, specificando che a bordo stanno cercando di riparare i danni. Contrariamente a quanto inizialmente affermato, «non ci sono incendi a bordo e la nave è completamente stabile», ha aggiunto la Nitc. Le esplosioni hanno investito la stiva della Sabiti, provocando una fuoriuscita di petrolio nel Mar Rosso.

L’episodio odierno si inserisce in uno scenario di alta tensione: il mese scorso, missili hanno colpito due importanti installazioni petrolifere nell’est dell’Arabia saudita; l’attacco è stato rivendicato dai ribelli yemeniti sciiti Houthi ma Riad e Washington hanno puntato il dito contro Teheran.

Negli ultimi mesi, si sono susseguite provocazioni e incidenti nella regione: l’ Iran ha bloccato diverse petroliere di passaggio per lo Stretto di Hormuz, dopo che a luglio una sua petroliera è stata sequestrata dalle autorità britanniche a Gibilterra.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››